Life Cycle
Assessment

Life Cycle Thinking

La valutazione del ciclo di vita (LCA) è una metodologia che permette di quantificare le pressioni ambientali tenendo conto dell’intero ciclo di vita di un prodotto o di un servizio.

Più nel dettaglio, la valutazione del ciclo di vita (LCA) è una metodologia standardizzata a livello internazionale (serie ISO 14040), che permette di quantificare le pressioni ambientali (consumi di risorse ed emissioni inquinanti) relative a beni e servizi (prodotti), tenendo conto dell’intero ciclo di vita di un prodotto o di un servizio.

L’inventario del ciclo di vita (LCI) e la valutazione dell’impatto del ciclo di vita (LCIA) sono due fasi essenziali di una valutazione del ciclo di vita.

L’inventario del ciclo di vita (Life Cycle Inventory) è la raccolta e l’analisi dei dati ambientali (consumo di risorse, ossia materie prime, energia e acqua, ed emissioni nell’aria, nell’acqua, nei suoli e produzione di rifiuti) associati a un prodotto dall’estrazione delle materie prime attraverso la produzione e l’uso fino allo smaltimento finale, compreso il riciclaggio, riutilizzo e recupero energetico.

La valutazione dell’impatto del ciclo di vita (Life Cycle Impact Assessment) è la valutazione del potenziale contributo delle sostanze rilasciate in ambiente (quantificate nell’inventario). Viene valutato il contributo alle categorie di impatto ambientale, come per esempio i cambiamenti climatici, lo smog fotochimico, l’esaurimento delle risorse, l’acidificazione, gli effetti sulla salute umana, ecc.

I dati utilizzati nell’LCA devono essere di qualità garantita e riflettere le effettive catene di processi e attività lungo l’intero ciclo di vita.

La valutazione LCA mira a evitare “burden shifting”, ossia traslazioni di impatti, tra diverse fasi del ciclo di vita e anche tra diversi indicatori di impatto ambientale, supportando le scelte tramite una visione allargata degli effetti.